PARASITE

Orari degli spettacoli - 18 febbraio - 26 febbraio

martedì 18
  • 17:00
mercoledì 19
  • 19:00 VO
giovedì 20
  • 19:00
  • 21:30
venerdì 21
  • 16:50
  • 21:30
sabato 22
  • 19:00
  • 21:30
domenica 23
  • 14:40
  • 21:30 VO
lunedì 24
  • CHIUSO
martedì 25
  • CHIUSO
mercoledì 26
  • CHIUSO
VO - Audio in Versione Originale con sottotitoli in italiano - Original Version with italian subtitles

acquista biglietti

VINCITORE DI 4 PREMI OSCAR: MIGLIOR FILM (ASSOLUTO), MIGLIOR REGIA, MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE (GIÀ FILM STRANIERO) E MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

CANDIDATO A 6 PREMI OSCAR: MIGLIOR FILM || MIGLIOR REGIA A BONG JOON-HO || MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE A BONG JOON-HO || MIGLIOR SCENOGRAFIA A HA-JUN LEE || MIGLIOR MONTAGGIO A JIN-MO YANG || MIGLIOR FILM STRANIERO
***
GOLDEN GLOBES 2020
MIGLIOR FILM STRANIERO
***
BAFTA – BRITISH ACADEMY OF FILM AND TELEVISION ART 2020
MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE A BONG JOON-HO
MIGLIOR FILM STRANIERO
***
FESTIVAL DI CANNES
PALMA D’ORO

Alla 77esima edizione dei Golden Globe il vincitore del premio per il miglior film straniero è stato Parasite di Bong Joon-ho, nel ritirare il riconoscimento, il regista e sceneggiatore sudcoreano ha ringraziato l’Hollywood Foreign Press con l’aiuto dell’interprete aggiungendo un prezioso consiglio rivolto al pubblico:
“Una volta superata la barriera alta pochi centimetri dei sottotitoli, scoprirete così tanti altri incredibili film. Anche solo l’essere nominato assieme a questi grandi registi internazionali è stato, per me, un grandissimo onore. Quello che credo è che tutti noi utilizziamo un solo linguaggio: il cinema.”
Noi italiani siamo storicamente abituati al doppiaggio, ma sempre più appassionati apprezzano vedere film e serie tv con i sottotitoli.

Per questo motivo abbiamo scelto di dare più spettacoli in versione originale a questo film.
***

Proiezioni in VERSIONE ORIGINALE (Coreano) con sottotitoli in italiano nei giorni indicati

“SORPRENDENTE” IL CORRIERE DELLLA SERA

“UN CAPOLAVORO” IL SOLE 24 ORE

“UNA POTENTE STORIA DI CLASSE RACCONTATA NEL MODO PIÙ SENSAZIONALE POSSIBILE” THE NEW YORK TIMES

Parasite è una commedia, un thriller, un dramma. È la calzante rappresentazione della nostra società, delle sue dinamiche. È cinema ricco di invenzioni e intuizioni narrative, apparentemente debordanti, eppure perfettamente inserite in uno schema. Nello schema. Ha una stordente lucidità e un ritmo travolgente. Si ride, si ride amaro, poi non si ride più. Bong colpisce duro: il flashback e il flashforward sono come un uno-due. Destro e sinistro. Al tappeto. Dura rialzarsi.

I quattro membri della famiglia di Ki-taek sono molto uniti, ma anche molto disoccupati, e hanno davanti a loro un futuro incerto. La speranza di un’entrata regolare si accende quando il figlio, Ki-woo, viene raccomandato da un amico, studente in una prestigiosa università, per un lavoro ben pagato come insegnante privato. Con sulle spalle il peso delle aspettative di tutta la famiglia, Ki-woo si presenta al colloquio dai Park. Arrivato a casa del signor Park, proprietario di una multinazionale informatica, Ki-woo incontra la bella figlia Yeon-kyo. Ma dopo il primo incontro fra le due famiglie, una serie inarrestabile di disavventure e incidenti giace in agguato.