PARASITE

acquista biglietti

TORNERA’ AL CINEMA PROSSIMAMENTE!

PALMA D’ORO AL 72. FESTIVAL DI CANNES (2019)
CANDIDATO AL GOLDEN GLOBE 2020 PER: MIGLIOR FILM STRANIERO – MIGLIOR SCENEGGIATURA – MIGLIOR REGISTA

Proiezioni in VERSIONE ORIGINALE (Coreano) con sottotitoli in italiano nei giorni indicati

“SORPRENDENTE” IL CORRIERE DELLLA SERA

“UN CAPOLAVORO” IL SOLE 24 ORE

“UNA POTENTE STORIA DI CLASSE RACCONTATA NEL MODO PIÙ SENSAZIONALE POSSIBILE” THE NEW YORK TIMES

Parasite è una commedia, un thriller, un dramma. È la calzante rappresentazione della nostra società, delle sue dinamiche. È cinema ricco di invenzioni e intuizioni narrative, apparentemente debordanti, eppure perfettamente inserite in uno schema. Nello schema. Ha una stordente lucidità e un ritmo travolgente. Si ride, si ride amaro, poi non si ride più. Bong colpisce duro: il flashback e il flashforward sono come un uno-due. Destro e sinistro. Al tappeto. Dura rialzarsi.

I quattro membri della famiglia di Ki-taek sono molto uniti, ma anche molto disoccupati, e hanno davanti a loro un futuro incerto. La speranza di un’entrata regolare si accende quando il figlio, Ki-woo, viene raccomandato da un amico, studente in una prestigiosa università, per un lavoro ben pagato come insegnante privato. Con sulle spalle il peso delle aspettative di tutta la famiglia, Ki-woo si presenta al colloquio dai Park. Arrivato a casa del signor Park, proprietario di una multinazionale informatica, Ki-woo incontra la bella figlia Yeon-kyo. Ma dopo il primo incontro fra le due famiglie, una serie inarrestabile di disavventure e incidenti giace in agguato.